l'Inverno del nostro contento



Riandando con la memoria a 
un racconto di John Steinbeck 
(L'inverno del nostro scontento),
l'impressione che ricevo nell'ammirare il panorama dalla mia piccola casa,
in questo periodo dell'anno, 
è che questa stagione sia invece
l'Inverno del nostro contento.
Guardate anche voi che spettacoli della natura offre l'inverno.




Alzarsi al mattino
e avere un affaccio come questo:











Coricarsi la sera
e godere di quest'altro scenario,
altrettanto suggestivo come il primo,
nell'altro affaccio della mia casa:










Non credete
che avere la possibilità di godere quotidianamente di un panorama suggestivo compensi la mancanza di spazi di una grande casa?




6 commenti:

  1. Lo credo sì.....buona Domenica e complimenti per l'affaccio...un bacione Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna, le prime due foto sembrano scattate dall'aereo. Quando ho visto questo scenario non credevo ai miei occhi e mi sono precipitata a fatografarlo. Comunque sono orgogliosa della posizione che godo ogni giorno dalla mia casa. Da qui si possono ammirare montagne, colline, la pianura, il mare, il promontorio e le isole (e perfino un piccolo lago). Mentre nell'altro affaccio si ammira il punto più caratteristico del centro storico.

      Elimina
  2. Anna che spettacolo...posso venire anch'io ad ammirare il paesaggio dalla tua finestra? Bello bello bello...e poi aggiungo che avere una casa piccola come la tua significa ecosostenibilità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rita, è un piacere leggere l’opinione entusiasta di un architetto che pone l’accento sulla ecosostenibilità. Felicissima di invitarti a pranzo a casa mia per godere della vallata che si può ammirare dalla finestra del salotto.

      Elimina
  3. Meno male che mi "rinfreschi" la vista che è da tanto che non vengo lassù!

    RispondiElimina
  4. Quassù, se vieni oggi, più che "rinfrescante" la vista è "ag...ghiacciante".

    RispondiElimina